59 results for author: ssmticino


Sostegno SSM al personale licenziato dal Corriere del Ticino

Il sindacato SSM ha appreso con amarezza della decisione presa dalla Direzione del Corriere del Ticino di procedere alla soppressione di 9 posti di lavoro per il tramite di licenziamenti e pensionamenti anticipati. Una decisione che ancora una volta colpisce il personale, vittima di misure di risparmio e contenimento dei costi a scapito della qualità dell’informazione. Il sindacato SSM esprime la propria solidarietà ed il proprio sostegno alle persone colpite dal provvedimento ed auspica che la misura, dopo le discussioni con le parti sociali, possa essere ritirata.

Sciopero delle donne, ok dal Municipio di Lugano. E alla RSI?

Come riportato da laRegione la Commissione del personale [del Comune di Lugano], "d’accordo e d’intesa con il Municipio" autorizza i dipendenti a partecipare allo sciopero del 14 giugno. Ricordiamo che alle richieste del SSM per la giornata del 14 giugno le direzione RSI non ha ancora dato risposta.

Servizio pubblico o sessismo pubblico? Ma chi pensiamo di essere?

L’ultima puntata della rubrica “Politicamente scorretto”, durante la quale due ragazze in abiti succinti e in evidente imbarazzo sono state usate come manichini viventi per un misero quiz sulle parti del corpo, ha giustamente suscitato un gran numero di reazioni e di critiche. È anche già stato preannunciato un reclamo al mediatore. Il SSM, a nome del personale RSI che rappresenta, esprime profondo rincrescimento per l'accaduto. E chiede alla direzione di scusarsi al più presto innanzitutto con le due ragazze, e poi con il pubblico da casa che assisteva inerme e allibito alla negazione del paragrafo 3 dell'articolo 3 della nuova concessi...

Le aziende moderne e meglio gestite non sono come la RSI

Nell'attuale fase di trattative, alla ricerca di soluzioni alternative alla riduzione dei posti di lavoro previste dal famigerato "Piano R", la direzione RSI ha negato tenacemente ai rappresentanti del personale le cifre e i documenti necessari per poter formulare proposte fondate e ragionevoli. Ha inoltre accusato spesso il nostro sindacato di voler imporre una "cogestione" dell'azienda. Evidentemente il management della RSI è antiquato, e non conosce le più moderne tendenze in fatto di conduzione aziendale. Come riporta l'articolo de laRegione mostrato qui sopra (clicca per ingrandire), oggi si punta a sostituire la tradizionale ...

544 firme per migliori condizioni di lavoro alla RSI

Consegnate 544 firme per chiedere ritmi di lavoro sostenibili e compatibili con la vita familiare dei collaboratori RSI La petizione denominata “Se si continua così è a rischio la messa in onda” è stata consegnata ufficialmente alla Direzione, il 3 maggio scorso, in occasione del secondo incontro di Conciliazione tra la RSI e il Sindacato SSM, mediata dall’on. Christian Vitta. Si è trattato di un atto ufficiale, avvenuto nei locali del Dipartimento cantonale delle finanze e dell’economia, a Bellinzona. A margine della seconda riunione di Conciliazione con l’onorevole Christian Vitta, la delegazione SSM ha consegnato al Direttore ...

Il Giardino Perduto

Qualche giorno fa, nella quasi totale discrezione, la produzione del “Giardino di Albert” è stata fatta scivolare all’esterno e appaltata a due ditte private. Un’operazione assolutamente legittima, che tuttavia priva l’azienda RSI di uno fra i prodotti più apprezzati dal pubblico (non solo quello svizzero-italiano). Il sindacato non può certo mettersi di traverso di fronte a una decisione simile. Può però dissentire: se cominciamo a esternalizzare i gioielli di famiglia, fra un po’ alla RSI non resterà più molto da fare. Questa decisione, quindi, non ci piace affatto anche perché rischia di mettere a repentaglio molti posti di ...

Precariato: la strategia dei nuovi manager pubblici 

Le FFS fanno grandi cifre, distribuiscono bonus ai manager e fanno pure gli sconti agli abbonati. Tutto ciò avviene sulla pelle del personale precario che alle ferrovie svizzere, negli ultimi 5 anni ,è addirittura triplicato. E se le FFS facessero proseliti? Abbiamo raccolto una breve intervista con Manuel Avallone, vicepresidente SEV. Avallone ci svela altri preoccupanti dettagli sul modo con cui le FFS trattano il personale e come si facciano un baffo degli accordi sottoscritti con il sindacato 1.Il Sev è rimasto stupito dalla notizia che le FFS, negli ultimi 5 anni, hanno triplicato il numero degli impiegati interinali o ne eravate già al ...

Cantone batte RSI 150 a zero

Alla RSI sono un centinaio le colleghe e i colleghi che da anni lavorano stabilmente in condizioni di totale precariato, ma nonostante numerose promesse la direzione non ha ancora messo concretamente mano a questo annoso dossier. Il Cantone ha assunto le proprie responsabilità. Quando lo farà la RSI?

Se noi vogliamo, tutto si ferma – Riunione l’8 aprile alle 12.15 (Atrio TG)


Il Rösti è servito!

L’UDC, dopo la scoppola di domenica scorsa alle cantonali zurighesi, non trova di meglio che attaccare la SSR e in particolare la SRF ritenendola responsabile dell’insuccesso elettorale. E per insegnare alla Radiotelevisione nazionale come si sta a tavola, minaccia di lanciare una nuova iniziativa per il dimezzamento del canone. Certo che il signor Rösti, per gli amici Fredy (che non è un tipico piatto nazionale ma nientemeno che il presidente del partito di maggioranza relativa), ne sa una più del diavolo. Dopo che domenica scorsa non è riuscito a mobilizzare alle urne tutti i suoi commilitoni, invece di preoccuparsi dell’ indisciplina ...

Muri

È indubbio, questa è un'epoca di muri. Muri dell'odio e delle divisioni, muri tra i buoni e i cattivi, tra i giusti e gli ingiusti, tra i fedeli e gli infedeli. Muri che germinano tra le frustrazioni, le alienazioni e le paure, che si nutrono di insoddisfazioni profonde dentro di noi per inasprirsi fuori di noi, nei nostri gesti quotidiani, sui social fin nella politica. Muri che intrappolano chi li pensa come chi li subisce; prima promessi ad alcuni e minacciati ad altri, prefigurati in tempi di campagne elettorali per convogliare consensi, qua e là maldestramente abbozzati, poi, per non creare dissensi. I più inviolabili e duri a morire ...

Salvaguardia dei posti di lavoro alla RSI: i rappresentanti del personale chiedono la mediazione del Cantone

La Direzione RSI rimane sorda alle proposte di risparmio del personale. Il rifiuto da parte dei piani alti, di mettere a disposizione tutti i dati utili per permettere alla delegazione di consultazione di potere identificare strategie di contenimento delle spese, ha sancito la fine del dialogo. I rappresentanti del personale chiedono ora la mediazione del cantone. In gioco ci sono molti posti di lavoro. Il personale RSI e il sindacato SSM sono dell’avviso che esistano i margini finanziari per operare consistenti risparmi, utilizzare meglio le risorse e evitare spese eccessive in modo da salvare tutti i posti di lavoro (oggi minacciati dal piano ...