Fare ammenda non basta!

ASSEMBLEA STRAODINARIA 4 MARZO 2016 Siamo indignati: la Direzione RSI, malgrado i gravi fatti accaduti, rifiuta il confronto con il personale e con il Sindacato sulle questioni fondamentali dell’azienda. Vuole voltare pagina senza dovere rendere conto a nessuno delle proprie azioni. Questo atteggiamento è umiliante per i collaboratori licenziati che sono stati trattati in malo modo, e nega al personale e a tutto il paese il diritto alla trasparenza. Il Sindacato SSM, in queste ultime settimane, si è fatto portavoce di un disagio molto diffuso tra il personale. ...

Read More


Mediazione rifiutata – Assemblea SSM

ASSEMBLEA STRAORDINARIA SSM Venerdì, 4 marzo 2016, Sala A Ratatouille, 12.30 In seguito della proposta di designare un mediatore esterno, scaturita dall’assemblea del personale del 23 febbraio scorso, la delegazione SSM ha incontrato a due riprese la direzione. Dopo lunghe discussioni, martedì 1° marzo, nessun accordo è stato raggiunto circa la necessità di una mediazione per risolvere la grave crisi di fiducia che stiamo vivendo. La direzione propone dei tavoli di discussione ma non vuole entrare nel merito di una mediazione esterna. Il sindacato ...

Read More


Congelare le misure di risparmio

L’SSM nazionale porta avanti la rivendicazione della sezione di Lugano Care colleghe Cari colleghi, Ieri sono venuti in Ticino ad incontrare il nostro comitato il nostro presidente nazionale Ruedi Bruderer e il nostro segretario centrale Stephan Ruppen, e sono stati definiti i prossimi passi da seguire a livello nazionale e regionale.  Entrambi ci hanno confermato che la prassi adottata dalla altre unità aziendali nel mettere in atto le misure di risparmio è stata molto più corretta e rispettosa dei collaboratori, delle collaboratrici e del sindacato. Leggi ...

Read More


Un’affollata assemblea ribadisce la richiesta di congelamento di tutte le misure

Nonostante le vacanze di Carnevale sono state quasi un centinaio le persone che hanno manifestato la loro preoccupazione per la situazione dell'impiego alla RSI partecipando all'assemblea indetta dal SSM. In particolare, alcune delle colleghe e dei colleghi toccati dai recenti licenziamenti hanno esposto in modo pacato ma toccante la situazione kafkiana che sono stati costretti a vivere. Il confronto con quanto accaduto nelle altre regioni, dove la situazione nei diversi dipartimenti è stata discussa con i vari collaboratori, e dove nessuno è stato allontanato con ...

Read More


I Comitati SSM di Ginevra e Losanna sostengono il colleghi e le colleghe della RSI

Ecco il testo della lettera che i Comitati SSM di Ginevra e Losanna hanno mandato al direttore generale SSR Roger de Weck Monsieur le directeur général, Nous, membres et secrétaires des comités des groupes de Lausanne et Genève, sommes indignés de ce qui se passe à la RSI. Nos collègues tessinois ont été victimes des pires pratiques managériales, licenciés de manière brutale et traités comme des délinquants. La presse tessinoise s’est largement fait l’écho du tollé soulevé par la manière dont la direction de la RSI a mis en oeuvre votre ...

Read More


Fiducia al capolinea

A licenziamenti avvenuti, questa mattina il sindacato SSM ha potuto per la prima volta incontrare ufficialmente il Direttore RSI Maurizio Canetta e i vertici del dipartimento risorse umane in merito alle misure di risparmio (16+) e alla modalità con le quali sono state messe in atto. Il sindacato ha rivendicato di congelare tutti i licenziamenti e rivedere l’intero processo di contenimento dei costi perseguito fin qui. Il Dir. Canetta, ribadendo quanto detto ieri dal DG Roger de Weck, ha affermato che INDIETRO NON SI TORNA. Tutte le misure di riduzione di person...

Read More


Licenziamenti RSI: trattati come delinquenti

Comunicato SSM e Impressum I sindacati SSM, Impressum, giudicano scandalosa le modalità con le quali si stanno attuando i licenziamenti alla RSI. In questi giorni, infatti, i capi dipartimento hanno iniziato a convocare le persone che la Direzione ha deciso di licenziare. Alla RSI oltre a un certo numero di prepensionamenti, sono previsti pure 18 licenziamenti. La misura era già stata resa nota dalla SSR nel novembre scorso, in occasione della presentazione dei piani di risparmio. Quello a cui si sta assistendo a Comano e Besso, in alcuni casi assume modi che ...

Read More


RIDUZIONE DEI POSTI DI LAVORO ALLA RSI DIRITTO DI ESSERE ACCOMPAGNATI

Care colleghe e cari colleghi, dalle informazioni in nostro possesso risulta che prossimamente alcuni di voi potrebbero essere convocati dai rispettivi responsabili e capi dipartimento. Lo scopo di questi colloqui è di comunicare eventuali riduzioni del tempo di lavoro, prepensionamenti o licenziamenti. VI RICORDIAMO CHE ESSERE ASSISTITI E' UN VOSTRO DIRITTO. Per questo vi consigliamo vivamente di chiedere di essere accompagnati da un rappresentante sindacale. Non esitate quindi a contattarci immediatamente al momento stesso in cui ricevete la convocazi...

Read More


Lettera ai parlamentari

Mercoledì 16 dicembre è stato avviato, su iniziativa dell’UDC, un primo dibattito parlamentare sulla SSR e il servizio pubblico. La mozione sottoposta al voto, incarica il Consiglio federale di tener conto, nel suo rapporto, di tre atti parlamentari che limitano drasticamente il perimetro e il budget della SSR. Trovate qui di seguito la lettera firmata, su iniziativa dell’SSM, da associazioni e professionisti dei media elettronici e inviata a tutti i parlamentari. Lettera all’attenzione dei parlamentari Signora Consigliera nazionale, Signor Consigliere ...

Read More


L’SSM combatterà l’iniziativa “No Billag”

L’SSM combatterà l’iniziativa «No Billag» perché comporterebbe una massiccia riduzione dell’offerta mediatica in Svizzera e lo smantellamento dei programmi della SSR. Il fine di “No Billag” è in effetti l’abolizione completa del servizio pubblico radio televisivo, di conseguenza anche quello della SSR. Praticamente tutte le televisioni e radio regionali e molte radio private subirebbero la stessa sorte. Se l’iniziativa «No Billag» fosse applicata, il pubblico svizzero beneficerebbe solo di offerte mediatiche che per il mercato sono redditizie. Per i ...

Read More


“Le prestazioni per i quadri e quelle dei collaboratori in CCL sono comparabili”, dice la SSR. Ma è davvero così?

Le differenze con un colpo d’occhio: Queste differenze, a detta della SSR, sarebbero giustificate dal fatto che gli stipendi dei quadri sono più alti, e allora? Perché il coefficiente per modifica della funzione chiave dovrebbe essere maggiore per i quadri? Perché dovrebbero contare di più gli anni di servizio dei quadri rispetto agli anni di servizio del personale in CCL ? A maggior ragione, se gli stipendi dei quadri sono più alti queste differenze non si giustificano! Qui non si tratta di “tentare di creare un fossato tra collaboratori CCL e ...

Read More


Piano Sociale SSR in lingua italiana