Campus, un tema controverso anche nella Svizzera romanda

In un contesto generale di risparmi sono diversi in tutta la Svizzera i costosi progetti della SSR per delocalizzazioni e costruzioni la cui opportunità è quantomeno discussa. Campus a Comano, centralizzazione della radio della Svizzera tedesca a Zurigo (sulla quale la SSR ha fatto parzialmente marcia indietro), e Campus anche nella Svizzera romanda.   Riportiamo qui -in originale- la presa di posizione della sezione romanda del SSM, che tocca diversi punti di interesse anche per la Svizzera italiana. Campus – la position du SSM Suite à la prise de ...

Leggi


Francesca: perché ho preso vacanza per scioperare


A proposito dell’intervista di Enrico Carpani… nella giornata dello sciopero delle donne

Nella giornata dello sciopero per i diritti della donna e dopo aver letto in Intranoi il testo di Anna Sterchi intitolato "Le donne ai fornelli invece che alla macchina da scrivere" sento l'esigenza di tornare sulla recente intervista sul tema "presenza femminile" rilasciata da Enrico Carpani e pubblicata anche in video sempre su Intranoi. Infatti, anche le parole di Carpani, insieme a quelle di Massimo Lorenzi (capo Sport RTS) evocate in apertura di intervista, potrebbero  inscriversi desolatamente dentro il capitolo delle scuse e giustificazioni tutte maschili per ...

Leggi


Lo sciopero delle donne parte dalla RSI


Firmate la Carta dei media contro il sessismo!

Care donne e cari uomini solidali, mancano pochi giorni allo sciopero e il gruppo donne RSI-SSM #indietrononsitorna sta raccogliendo le adesioni alla Carta dei media contro il sessismo, che consegneremo il giorno dello sciopero alla Direzione RSI. Siamo determinate a migliorare il clima di lavoro all'interno dell'azienda e a combattere le disparità di trattamento, le discriminazioni salariali, il sessismo e la violenza psicologica. Disparità che causano sofferenze e che non giovano a nessuno, nemmeno all’immagine dell’azienda che deve proporsi, oggi più che ...

Leggi


Conclusa la procedura di conciliazione

Ieri si e conclusa la procedura di conciliazione fra SSM, RSI e rappresentanti del personale, guidata dal Consigliere di Stato Christian Vitta. Riportiamo qui sotto il comunicato congiunto concordato fra le parti. Per ulteriori dettagli e per una valutazione dei prossimi passi da seguire è convocata una assemblea del personale martedì 11 giugno alle ore 12.15 nell'atrio ex-TG a Comano Udienza del Presidente dell’Ufficio Cantonale di Conciliazione Il 5 giugno ha avuto luogo l’udienza conclusiva davanti al Presidente dell’Ufficio cantonale di Concil...

Leggi


Sostegno SSM al personale licenziato dal Corriere del Ticino

Il sindacato SSM ha appreso con amarezza della decisione presa dalla Direzione del Corriere del Ticino di procedere alla soppressione di 9 posti di lavoro per il tramite di licenziamenti e pensionamenti anticipati. Una decisione che ancora una volta colpisce il personale, vittima di misure di risparmio e contenimento dei costi a scapito della qualità dell’informazione. Il sindacato SSM esprime la propria solidarietà ed il proprio sostegno alle persone colpite dal provvedimento ed auspica che la misura, dopo le discussioni con le parti sociali, possa essere ritirata.

Leggi


Sciopero delle donne, ok dal Municipio di Lugano. E alla RSI?

Come riportato da laRegione la Commissione del personale [del Comune di Lugano], "d’accordo e d’intesa con il Municipio" autorizza i dipendenti a partecipare allo sciopero del 14 giugno. Ricordiamo che alle richieste del SSM per la giornata del 14 giugno le direzione RSI non ha ancora dato risposta.

Leggi


Servizio pubblico o sessismo pubblico? Ma chi pensiamo di essere?

L’ultima puntata della rubrica “Politicamente scorretto”, durante la quale due ragazze in abiti succinti e in evidente imbarazzo sono state usate come manichini viventi per un misero quiz sulle parti del corpo, ha giustamente suscitato un gran numero di reazioni e di critiche. È anche già stato preannunciato un reclamo al mediatore. Il SSM, a nome del personale RSI che rappresenta, esprime profondo rincrescimento per l'accaduto. E chiede alla direzione di scusarsi al più presto innanzitutto con le due ragazze, e poi con il pubblico da casa che assisteva inerme ...

Leggi


Le aziende moderne e meglio gestite non sono come la RSI

Nell'attuale fase di trattative, alla ricerca di soluzioni alternative alla riduzione dei posti di lavoro previste dal famigerato "Piano R", la direzione RSI ha negato tenacemente ai rappresentanti del personale le cifre e i documenti necessari per poter formulare proposte fondate e ragionevoli. Ha inoltre accusato spesso il nostro sindacato di voler imporre una "cogestione" dell'azienda. Evidentemente il management della RSI è antiquato, e non conosce le più moderne tendenze in fatto di conduzione aziendale. Come riporta l'articolo de laRegione mostrato ...

Leggi


544 firme per migliori condizioni di lavoro alla RSI

Consegnate 544 firme per chiedere ritmi di lavoro sostenibili e compatibili con la vita familiare dei collaboratori RSI La petizione denominata “Se si continua così è a rischio la messa in onda” è stata consegnata ufficialmente alla Direzione, il 3 maggio scorso, in occasione del secondo incontro di Conciliazione tra la RSI e il Sindacato SSM, mediata dall’on. Christian Vitta. Si è trattato di un atto ufficiale, avvenuto nei locali del Dipartimento cantonale delle finanze e dell’economia, a Bellinzona. A margine della seconda riunione di Conciliazione con ...

Leggi


Il Giardino Perduto

Qualche giorno fa, nella quasi totale discrezione, la produzione del “Giardino di Albert” è stata fatta scivolare all’esterno e appaltata a due ditte private. Un’operazione assolutamente legittima, che tuttavia priva l’azienda RSI di uno fra i prodotti più apprezzati dal pubblico (non solo quello svizzero-italiano). Il sindacato non può certo mettersi di traverso di fronte a una decisione simile. Può però dissentire: se cominciamo a esternalizzare i gioielli di famiglia, fra un po’ alla RSI non resterà più molto da fare. Questa decisione, quindi, non ci ...

Leggi