39 collaboratori e collaboratrici di Rete Due chiedono di salvare i programmi parlati

In seguito al dibattito pubblico apertosi attorno al progetto Lyra della RSI, che per Rete Due prevede lo smantellamento del settore “parlato”, è stato redatto un documento con il quale 39 collaboratrici e collaboratori di Rete Due (pari a oltre i 3/4 del suo personale complessivo eall’85% del corpo giornalistico) ringraziano per il sostegno pubblico finora ricevuto ed esprimono alla RSI la propria preoccupazione, cogliendo l’occasione della riunione plenaria del personale radio del 14 gennaio 2021. Le 39 firme raccolte sono state verificate e certificate dal ...

Leggi


Il comitato SSM con voi anche nel 2021

L’SSM sezione di Lugano si affaccia ad affrontare un nuovo anno, impegnativo da più punti di vista (40 casi di molestie e mobbing giunti al sindacato, pandemia ancora in corso, annunciato ulteriore piano di risparmio della SSR, progetto Lyra, discussioni nazionali per il rinnovo del CCL) con sempre forte spirito di sostegno e ascolto verso le lavoratrici e i lavoratori RSI. A fine 2019 il sindacato ha avviato una ricerca interna per trovare un nuovo/a presidente. L’esigenza si era resa necessaria dalle dimissioni di Danilo Catti (giunto al pensionamento dalla RSI), ...

Leggi


RSI: Una cultura senza rete

Da LaRegione del 9 gennaio 2021 riprendiamo l'intervento del collega Enrico Lombardi Ho ricevuto anch’io l’invito a sottoscrivere la petizione che chiede di “salvare il parlato di Rete Due” ridotto alla miseria di 6 minuti all’ora e vittima di drastici tagli sui collaboratori. Ci ho molto pensato e non potrebbe essere diversamente, data la mia personale storia professionale. La Rete Due l’ho vista nascere dalle ceneri del “Secondo programma”, cui ho cominciato a collaborare nel 1975 e poi con un contratto a cachet dal 1979. Sin da allora, fresco ...

Leggi


SSM: grande apprezzamento per i pasti caldi a Capodanno. E la mensa?


Una nuova presidente per l’SSM


Trattative salariali 2021: nessun aumento generalizzato dei salari

I segnali giunti in vista delle trattive salariali di quest’anno non erano stati positivi. Con un’inflazione negativa dello 0.6%, non era lecito aspettarsi un gran successo. Malgrado i premi delle casse malati non subiranno aumenti della medesima importanza degli scorsi anni, incideranno comunque ancora in modo enorme sui bilanci famigliari. L’SSM ha perciò postulato un aumento generale dei salari per tutto il personale SSR. Purtroppo però la SSR non ha voluto intendere ragioni in tal senso. 0.8% principalmente per i giovani e le donne La SSR prevede comunque ...

Leggi


Rete Due, no allo smantellamento!


Mobbing e molestie sessuali – Giustizia e non insabbiamenti

I casi di mobbing e di molestie sessuali avvenuti alla RTS e diventati di dominio pubblico, perché riportati dalle prime pagine dei quotidiani, hanno giustamente provocato una reazione di condanna da parte della SSR, che intende fare chiarezza su quanto avvenuto affinché situazioni di questo tipo non abbiano più a ripetersi. I due casi in questione non sono purtroppo che la punta di un iceberg che non tocca solo la RTS, ma che si estende in modo invadente anche alla RSI. I casi di bossing, mobbing e molestie sessuali, sono purtroppo troppo spesso stati banalizzati, ...

Leggi


SSM esige misure concrete contro gli abusi

Dopo le rivelazioni di Le Temps RTS ha sospeso due quadri sospettati di essere coinvolti nello scandalo di mobbing e abusi sessuali in azienda. Durante molti anni la direzione e i responsabili delle RU presso la RTS hanno preferito chiudere gli occhi sulle molte denunce per episodi di mobbing e di molestie sessuali avvenuti sul posto di lavoro. Se i fatti descritti dall’inchiesta pubblicata, sabato scorso, dal quotidiano Le Temps, dovessero rivelarsi fondati, dimostrerebbero, in maniera inequivocabile, come l’azienda abbia eluso le proprie responsabilità. La sezione ...

Leggi


Ancora misure di risparmio alla RSI. Il sindacato SSM chiede la consultazione

Il personale non può pagare ancora il prezzo più alto!  Il Sindacato svizzero dei mass media SSM prende atto con preoccupazione delle misure di risparmio previste dalla SSR, che a livello regionale saranno applicate anche alla RSI. Queste misure ancora una volta toccano in modo pesante il personale, con la prospettata soppressione di 45 posti di lavoro ed un risparmio di 13 milioni sull’arco di tre anni. Dal 2016 la RSI ha già attuato una riduzione di circa 130 posti di lavoro a tempo pieno. Per i dipendenti questi tagli di posti di lavoro significano che ...

Leggi


Misure di risparmio e riduzione dei posti di lavoro alla SSR: trasformazione a tutti i costi?

Ieri (29 settembre 2020) il Sindacato svizzero dei mass media SSM ha preso atto con preoccupazione e disappunto delle misure previste dalla SSR in merito alla terza tornata di risparmi negli ultimi due anni. Misure di risparmio per 50 milioni di franchi in generale non sono possibili senza toccare il personale. L’annunciata riduzione di 250 posti di lavoro a tempo pieno è molto alta. Le misure di risparmio sono quindi quasi interamente a carico dei dipendenti. Le ulteriori misure di riforma e di reinvestimento esigono molto dal personale e mettono in linea di contro ...

Leggi


Cosa succede alla SRF. Un’anteprima di quanto capiterà anche alla RSI?